Matteo Renzi denuncia il coraggioso dipendente comunale Alessandro Maiorano per avergli leso “L’onore e il prestigio”.

Forse pochi Italiani sanno chi sia Alessandro Maiorano. Ma sicuramente ancora meno sono quelli che sanno chi sia Matteo Renzi. Come è possibile, vi chiederete? Non mi sto riferendo alla versione “patinata” di Matteo Renzi che tutti i giorni invade fragorosamente giornali e televisioni. Quella è, purtroppo, sotto gli occhi di tutti. Sto dicendo che sono pochi gli Italiani che sanno chi sia in realtà Matteo Renzi.

Alessandro Maiorano è ormai noto come il principale accusatore di Matteo Renzi. In rete il dipendente comunale di Firenze accresce sempre di più la sua popolarità. La stima di cui gode Maiorano da parte degli internauti è legata alla sua battaglia che intrapese tempo fa circa gli “sperperi” di denaro pubblico di cui si sarebbe reso protagonista (secondo Maiorano) Matteo Renzi. Prima in provincia e dopo come sindaco di Firenze.

Sicuramente Alessandro Maiorano, quel dipendente del Comune di Firenze che negli scorsi giorni è stato denunciato per diffamazione dal boy scout di Rignano sull’Arno che regna a Palazzo Vecchio, con la risibile accusa di “offesa all’onore e al prestigio del Sindaco”, è uno di questi pochi.

Da tempo Maiorano ha presentato alle autorità competenti (Guardia di Finanza e Procura della Repubblica) tutta una serie di denunce nei confronti di Matteo Renzi per gravi irregolarità nelle assunzioni facili di amici fidati e per sperpero di fondi pubblici. Si parla, infatti, di svariate decine di milioni di Euro

Non vogliamo entrare nel merito delle singole denunce. Non sarebbe compito nostro. Vi sono indagini in corso, e spetta alla Guardia di Finanza e alla magistratura indagare ed appurare i fatti. Sappiamo solo che queste denunce, presentate da questo coraggioso dipendente comunale, sono supportate da un’incredibile mole di documentazioni.

Ecco che Matteo Renzi denuncia Alessandro Maiorano, Il video è una sintesi della documentazione che Alessandro Maiorano ha raccolto nel corso degli ultimi due anni e che ha presentato al Ministero Del Tesoro, alla Guardia Di Finanza ed alla Corte Dei Conti di Firenze.

 

  • 17angela45 .

    Mi dispiace per il Signore dipendente comunale, ma con un tipo come quel giovane, ci vorrebbe Lucifero in persona, per difendersi anche se carta canta (ha le prove). Mi auguro che gli vada bene. ( anche se non tutti gli italiani hanno le fette di prosciutto sulle palpebre, la storia è sempre un ottima maestra x alcuni ) Credo che ci vorrà una bella raccolta di firme per avviare una petizione affinché non lo condannino!

  • giancarlo r

    …60 milioni di euro?
    In soldoni più di cento miliardi delle vecchie lire.
    Se vero questo pensa davvero alla grande, peccato solo si tratti di soldi nostri…

  • giancarlo r

    Se verificato che tutte queste spese non sono giustificate, l’interessato deve restituire il maltolto.
    Lo farà o parlerà anche lui di toghe più o meno rosse?
    Che squallore!

  • Emilio CELESTE

    Maiorano è stato BRAVO e CORAGGIOSO, i complimenti fanno piacere ma per prima cosa necessitano messaggi di solidarietà e vicinanza, aiutarlo in caso di necessità a portare a compimento di far prevalere la giustizia pertanto e finanziariamente e consulenza con assistenza di legali accreditati penalmente e civilmente, la rete con generosità deve garantire di percorrere la strada in piena tranquillità.

  • Giuseppe Dinicola

    aadesso viene boicottato come tutte le cose

  • mediareculture

    Solidarietà a questo uomo coraggioso.

  • vitaevigiliaest

    Solidarietà a questo impiegato e che sia un esempio per tutti! Ma non fate passare decine di anni!

  • anna maria

    l’uomo senza peccato! puahh!

  • maurizio

    alessandro sei il migliore tutti dovrebbero denunciare i furti di questa casta malefica