(***) – Bari, 24 lug. – Sono stati trovati poco fa altri tre corpi tra le macerie dell’edificio di un laboratorio di fuochi pirotecnici, esploso stamane nelle campagne di Modugno (Ba).
Sale cosi’ a sette il bilancio provvisorio della tragedia, in quanto risulterebbero disperse ancora altre persone. Intanto uno dei feriti piu’ gravi e’ stato trasferito al centro ‘grandi ustioni’ dell’ospedale Perrino di Brindisi.Il laboratori di produzione dei fuochi appartiene alla ditta ‘Bruscella’.

La scoperta delle vittime e’ stata fatta dai vigili del fuoco che hanno cominciato a mettere in sicurezza l’area e trovato i corpi. Altre cinque persone sono rimaste ferite e ustionate, una in modo grave, e ricoverate al Polilicnico di Bari, al ‘San Paolo’ e all’ospedale ‘Di Venere’.

Intanto con l’impiego di due aerei ‘Fire boss’, proseguono i lanci d’acqua sul bosco adiacente l’area dell’azienda ‘Bruscella’, parzialmente in fiamme a causa delle esplosioni che hanno distrutto la fabbrica di fuochi d’artificio. I Vigili del Fuoco stanno ancora spegnendo gli ultimi focolai e gli artificieri dei carabinieri hanno provveduto ad esplosioni ‘controllate’ di polveri piriche e altro materiale esplodente finito in una vasta zona.

Scoppio fabbrica a Modugno: si cercano 3 persone disperse

Guarda la galleria fotografica

 

Sul posto e’ arrivato il procuratore capo di Bari, Giuseppe Volpe, che ai giornalisti ha spiegato che occorreranno almeno 24 ore prima di stilare un bilancio preciso della tragedia, necessari ai Vigili del Fuoco per completare la messa in sicurezza dell’area e ricostruire quanto accaduto.

Tra le macerie dell’edificio sbriciolato nello scoppio si scava ancora, alla ricerca di eventuali altre vittime. A quanto si e’ appreso nell’azienda, nota in tutto il sud Italia, lavoravano oltre ai titolari, anche una decina di persone, e in questi giorni erano in corso le realizzazioni dei fuochi pirotecnici per la festa patronale nel Barese. (***)

*** sul sito di ******