Roberto Rossi procuratore Arezzo

Benvenuti nella rubrica “Coincidenze“. Qui nessuno potrà mai dichiararsi ne diffamato ne offeso. Perchè per l’appunto, queste sono solo “Coincidenze“..

1) Luigi Boschi venne indagato nel 2010 ad Arezzo per turbativa d’asta e successivamente per estorsione, ma poi fu definitivamente archiviato a novembre 2013 dal pm Roberto Rossi, che a distanza di qualche mese divenne capo della Procura aretina.

2)  Roberto Rossi procuratore capo di Arezzo indaga sul presunto conflitto d’interessi degli ex vertici dell’istituto Etruria , (tra cui Pier Luigi Boschi) ma Roberto Rossi è anche un consulente del governo Renzi.

La terza coincidenza ce la serve con un tweet il Prof. Carlo Taormina:

3)Taormina Twitter

Continua..