Il futuro di sinistra italiana è assai incerto e Laura Boldrini, ha deciso di fare il salto della quaglia.

la presidente della Camera –che era stata eletta nelle liste di Sel – ha annunciato di aver lasciato il gruppo di Sinistra Italiana e di essersi iscritta al gruppo Misto. Come noto, nelle scorse settimane, a sinistra è successo un po’ di tutto: la scissione del Pd ha determinato a sua volta una scissione di Sinistra Italiana, che aveva appena eletto al congresso di Rimini il suo nuovo segretario, Nicola Fratoianni. Diciassette parlamentari, capitanati da Arturo Scotto hanno aderito al nuovo Movimento Democratici e Progressisti fondato da Pier Luigi Bersani e soci, mentre altri 14 sono rimasti con Fratoianni. Il nodo della divisione è proprio il rapporto con il centrosinistra e soprattutto con il governo Gentiloni: Mdp lo sostiene, gli altri no. l’11 marzo Giuliano Pisapia presenterà ufficialmente il suo Campo Democratico e la “quaglia” probabilmente compirà l’ennesimo salto.