SE FOSSE SOLO PE RLA RAI il caso Madia semplicemente non esisterebbe. Tg1, Tg2 e Tg3, dal primo giorno – martedì 25 marzo – si sono limitati a ignorarla. La tesi copia-incolla della ministra non ha conquistato la ribalta dei tg né allora, ne durante il resto della settimana. Gli stessi telegiornali che in passato non mancarono di raccontare le dimissioni di Zu Guttenberg, il ministro tedesco che lasciò la carica quando fu scoperto che aveva plagiato delle parti della sua tesi di dottorato, stavolta non hanno valutato la questione di interesse pubblico.

Non è mancata, al contrario, una trattazione solerte e approfondita del caso Genova che riguarda i 5 Stelle. Ovvero l’indagine per diffamazione nei confronti Grillo e Di Battista, nata dalla querela di Marika Cassimatis, la candidata rimossa dal leader dei 5 Stelle. “L’affaire che potrebbe creare un cortocircuito politico nel Movimento”–copyright del Tg1 – ha trovato subito spazio nei notiziari delle reti Rai (tutte e tre). Ed ha continuato ad averlo in tutte le edizioni, ieri mattina, ieri pomeriggio e ieri sera.