re67egd7huh8whw2 di infoindipendente

La viralità dei social accompagnata dall’ effetto censorio voluto dalle autorità ha fatto il resto. Di fatto oggi il video ha fatto più visualizzazioni di quante probabilmente ne avrebbe ottenute attraverso la normale trasmissione su Italia1.

Fonti vicine all’ex. premier dipingono un Renzi furioso, in quanto la notizia che ha fatto il giro della rete con milioni di visualizzazioni va oggi a sommarsi alla “manovrina” del governo, dove sostanzialmente si conferma un maxi-taglio di 485 milioni ai fondi sociali che vengono trasferiti dal governo centrale ai governatori. Tra questi: 50 milioni al fondo per la non autosufficienza (disabili, malati gravi e familiari che li assistono), che è tornato così ai 450 stanziati solo nell’ottbre scorso e 211 milioni a quello per le politiche speciali, che passa così da 311 a 99 milioni (-67%). Soldi che finanziano asili nido, misure di sostegno alle famiglie più povere, assistenza domiciliare e centri anti-violenza. Un ulteriore taglio di 70 milioni (su 103) ridotti anche al fondo per l’erogazione gratuita dei libri scolastici alle famiglie bisognose e quella sanitaria ha perso invece 100 milioni.

La politche sociali unite alla totale mancanza di credibilità potrebbero davvero segnare la fine politica di Matteo Renzi.