CONTRORDINE COMPAGNI! “domenica l’Unità è regolarmente in edicola. Spiace pertanto dover essere costretti a smentire la imprudente nota di sabato sera del Cdr e della Direzione e redazione del giornale che annunciava la fine delle pubblicazioni”. È quanto scrive Piesse, la società proprietaria dell’Unità, dopo che era stato annunciato lo stop alla pubblicazione del giornale per via della decisione dello stampatore di risolvere il contratto perchè non pagato.

Invitiamo Cdr e redazione – prosegue Piesse – ad abbassare i toni e a maggior prudenza nelle proprie esternazioni, che rischiano, come in questo caso, di creare allarmismi e grave danno economico e di immagine al giornale”. Diversa la lettura della redazione: “La redazione e il direttore hanno lavorato e consegnato le pagine dell’Unitá malgrado lo stampatore avesse fatto sapere che non avrebbe stampato il giornale a causa del mancato pagamento delle spettanze a lui dovute”, ribatte il Comitato di redazione (Cdr). “Alle 21,07 l’ad, Guido Stefanelli, ha comunicato ufficialmente con una mail: ‘Stanotte non esce il giornale’. Solo a quel punto il Cdr ha fatto i comunicati”.