Da un post su facebook di Alessandro Di Battista.

GLI “ESPERTI” DELLA POLITICA…

“Il 4 dicembre 2014 la Corte Costituzionale boccia la legge elettorale Calderoli, meglio nota come “Porcellum”. Con questa legge venne eletto il Parlamento nel 2006, nel 2008 e nel 2013. In pratica i parlamentari sono stati eletti con una legge illegale.

Il PD, costretto ad intervenire, propone l’Italicum. Il Governo Renzi pone la questione di fiducia su questa legge elettorale. In pratica dice: “sull’Italicum mi gioco la faccia, se non passa cade il governo”. Due volte in precedenza venne messa la fiducia su una legge elettorale. Nel 1923 da Mussolini sulla legge Acerbo e nel 1953 da De Gasperi sulla cosiddetta “legge Truffa”. L’Italicum passa ma il 25 gennaio 2017 la Corte Costituzionale ne boccia la maggior parte. In pratica prima il centro-destra e poi il centro-sinistra hanno scritto e approvato 2 leggi elettorali di fila illegali! Ma gli “esperti” hanno prodotto altri risultati fantasmagorici.

1. Il 26 novembre 2016 sempre la Corte Costituzionale boccia una parte della riforma Madia sulla Pubblica Amministrazione

2. Il 2 dicembre 2016 il Consiglio di Stato boccia la riforma delle banche popolari voluta da Renzi

3. Sempre a novembre 2016 l’Unione Europea boccia la legge di stabilità (la finanziaria) chiedendo una manovra correttiva.

Il Governo Gentiloni corre ai ripari e scrive una “manovrina” che, di fatto, aumenta le tasse ma non per le banche per le quali arriva il solito regalino (uno sconto fiscale)

Non dimenticate poi che la riforma costituzionale made in Renzi-Boschi-Verdini-Napolitano che ha bloccato il Parlamento e il Paese per 2 anni è stata bocciata dal 60% degli italiani.”

Questi sono i risultati degli “esperti”.