Gaetano Vilnò Deciba
Gaetano Vilnò Deciba

A parte il vizietto di cambiarsi il nome a seconda delle esigenze (come potete notare nell’immagine sottostante), Gaetano Vilnò dichiara di essere il presidente di una sedicente associazione, in pratica ogni giorno dalla sua stanzetta con tanto di stendardi ad orno, il Gaetano Vilnò si esibisce in video con tanto di sottotitoli (forse per non udenti) dove promette battaglia e soluzioni sicure alle ingiustizie perpretate dal sistema bancario.

Gaetano Vilnò laurea africana
Gaetano Vilnò laurea africana

Gaetano Vilnò, pure conosciuto come Massimo Dini e “Pinco Pallino”, si era già reso noto in passato per essersi candidato con  la destra di Storace, poi successivamente il Vilnò tentò di inscenare una divisione all’interno dei 5 Stelle a Parma fingendosi grillino, ma anche li venne scoperto.

Anche il blog di Grillo prese immediatamente le distanze dal personaggio Gaetano Vilnò: Apprendiamo dalla stampa che un gruppo di fuoriusciti del MoVimento 5 Stelle, uniti sotto il nome “movimento revolution”. Precisiamo che non esiste nessun gruppo organizzato operante sotto il nome di “movimento revolution” benché meno composto da fuoriusciti del MoVimento 5 Stelle. Esiste invece un sito con tale dominio, gestito ad personam da Gaetano Vilnò, personaggio che purtroppo ben conosciamo da anni e che mai ha fatto parte del MoVimento 5 Stelle. Vilnò tentò nel 2009 di appropriarsi privatamente del logo M5S di Parma, con 3 anni di anticipo sulle elezioni comunali.

Gaetano Vilnò Destra di Storace
Gaetano Vilnò Destra di Storace

Scoperto si candidò con la Destra di Storace. Durante la campagna elettorale si rese protagonista di diverse violazioni alle norme vigenti. Ci stupisce come i media possano dare credibilità ad un personaggio del genere, che mai ha avuto a che fare col MoVimento 5 Stelle.

Intervenne pure Davide Barillari del M5S contro la pagina creata ad hoc per tentare di dividere i 5 Stelle.

Più ce ne occupiamo e più ne escono fuori sul Vilnò. Questa volta pure sulla sua laurea. L’università di cui il Sig. Gaetano Vilnò, (anzi li era Massimo Dini) mostra orgoglioso il pezzo di carta, rilascia «titoli accademici nel territorio italiano» nel senso che non devi andare in Africa per discutere la tesi, hai un titolo straniero, che presumbilmente ha valore legale in Costa d’Avorio e in Burkina Faso, ma non ce l’ha in Italia.

E adesso chi lo avvisa il massimo esperto di usura bancaria Presidente dell’associazione DECIBA,  Financial Solutions Srls,  Sig. Gaetano Vilnò?