Quello che vedete è “l’errore tecnico” che ha reso palese un voto che doveva essere segreto. Come si può notare, il “rosso”, ovvero il voto negativo, prevale sugli altri.

Ecco come invece Matteo Renzi ricostruisce la vicenda:

“I grillini cambiano idea sulla legge elettorale che loro stessi hanno voluto e votato. Sono passati due giorni e già hanno cambiato posizione? Due giorni! I commentatori che ti accusavano di voler fare tutto da solo oggi ti accusano di fare gli inciuci. Non commentano ciò che tu dici ma ciò che loro vogliono che tu dica. Verrebbe voglia di arrabbiarsi.  Poi succede che un amico ti offre una birra su una terrazza fiorentina. E ti si schiude la meraviglia. Ti si allarga il cuore. La bellezza prende il sopravvento. E la rabbia la lasciamo a chi se la può permettere“.

A parte augurare a Matteo Renzi che quella birra gli vada di traverso, possiamo solo rimanere disgustati da un uomo tanto bugiardo.