Filippo Mulazzi è un giornalista che scrive sul giornale online “Il Piacenza”, un quotidiano locale. In un articolo del 13 Aprile – a modo suo – raccontava le iniziative dei 5 Stelle piacentini a ridosso del voto per le amministrative.

Mulazzi scrisse su “Il Piacenza”: “I grillini vanno a “spiare” gli avversari. La squadra del candidato sindaco Andrea Pugni sta andando a osservare da vicino i candidati, le idee, i progetti. Sì, degli altri però. Niente a che vedere con l’aggressiva e fastidiosa azione squadrista dei portaborse nazionali, ai danni del direttore del Tg1 Mario Orfeo. In questo caso si tratta solamente di un’osservazione ravvicinata degli avversari delle Amministrative di Piacenza“.

E’ evidente che Filippo Mulazzi non brilla certo per imparzialità, infatti il fazioso “cronista” da per scontato che “i grillini vadano a spiare i progetti degli avversari” senza conoscere nulla sulle reali intenzioni di quel giorno degli attivisti, poi insulta gratuitamente gli esponenti 5 Stelle nazionali etichettandoli come “squadristi”.

Verrebe da domandarsi perchè Filippo Mulazzi ce l’abbia così tanto coi 5 Stelle, sarà forse perchè hanno osato porre due domande al direttore del Tg1 Mario Orfeo? O forse perchè attraverso i suoi articoli fa politica? Resta il fatto che l’articolo di Filippo Mulazzi è degno della peggiore stampa di propaganda.

In merito alla questione, il 21 Aprile scrivemmo un articolo evidenziando come il Mulazzi fosse stato scorretto nei confronti dei parlamentari 5 Stelle, da qui il nostro titolo: “Giovani disinformatori crescono“.
Filippo Mulazzi non pago delle scemenze diffamatorie che pubblica a mezzo stampa, oggi ci chiede pure un risarcimento: “per aver subito ingenti danni di natura sia patrimoniale che non patrimoniale, che quantifichiamo in € 25.000,00″, ci scrive minaccioso il suo avvocato tale Fabio Cannizzaro dello studio legale omonimo.
screenshot lettera studio legale

Inutile sottolineare quanto ridicolo sia il tentativo del Mulazzi di metterci il bavaglio, qualora intendesse procedere contro di noi e il nostro blog noi siamo qua. 25 mila euro caro Mulazzi temiamo tu debba guadagnarteli lavorando onestamente, se ti riesce.

Ciao Filippo, benvenuto nel mondo reale!