Sta accadendo in queste ore, circa 8000 gli utenti coinvolti. “Bollette pazze” in certi casi moltiplicate per quattro e inviate da Fastweb ai propri clienti. “Il sistema è impazzito” dice l’operatore al telefono. Quello che però fa discutere è la decisione di Fastweb, che non restituirà le somme prelevate attraverso addebito sui conto corrente ma non dovute, infatti gli importi saranno spalmati nelle bollette dei mesi a venire.

Una decisione che mette in difficoltà molti utenti, che si sono visti prelevare dei soldi non preventivati dal proprio conto.  Nulla da fare, Fastweb ha deciso e il cliente non può che soccombere.

Nonostante sia stato suo l’errore, Fastweb con questa operazione metterà in cassa un bel gruzzoletto in anticipo, le anomalie infatti riguarderebbero circa 8000 utenti. L’operatore al telefono ammette:non so perchè si siano comportati cosi, ce lo siamo chiesti anche noi operatori, sarebbe stato più normale emettere nota di credito e restituire i soldi“.

Fastweb è un altro esempio di prepotenza in cui a farne le spese è unicamente il cliente. Ricordiamo ancora i bei tempi, quando un azienda che sbagliava non solo rimediava all’errore, ma regalava pure qualcosa al cliente come gesto simbolico per farsi perdonare.

Complimenti a Fasweb!

Bolleta da 50 euro con addebito invece di 180 euro direttamente sul conto corrente.