Ne avevamo già parlato in un nostro precendente articolo dell’intreccio che lega la politica e il blog romafaschifo.com. Massimiliano Tonelli è il proprietario del blog e megafono di quel PD a trazione renziana.

Massimiliano Tonelli è il responsabile dei contenuti digitali del Gambero Rosso, società di proprietà del signor Paolo Cuccia che siede nel Consiglio di Amministrazione del gruppo Astaldi, è in fine il titolare del sito Romafaschifo.com, che però “non ha una redazione, non c’è un responsabile, non c’è un controllo sui contenuti pubblicati: Roma fa schifo è un semplice blog, un diario, non una testata giornalistica”. Si legge sul disclamer del sito.

Tra le opere di prestigio in cui Astaldi è coinvolta in Italia figurano il Mose di Venezia, il ponte sullo Stretto di Messina e diverse tratte della Tav. Tutte oggetto di un qualche interesse da parte della magistratura. La Astaldi è inoltre attualmente general contractor di una delle più costose opere pubbliche della storia italiana: la linea C della Metropolitana di Roma.

Qui invece Massimiliano Tonelli criticava Grillo e gli elettori 5 Stelle:

“Nulla di più ridicolo però se questa attività di grottesco maquillage la fai elencando i “43 successi” di Virginia Raggi mettendo insieme le mele con le pere in un lavoro di collazione miserabilmente sciatto, insultante verso chi legge, utile solo ad un’ennesima circonvenzione di incapaci laddove gli incapaci sono costituti dall’elettorato medio di lobotomizzati mentali e di analfabeti funzionali perfetti per essere continuamente raggirati.”

Massimiliano Tonelli, alle polemiche con chi lo accusa di mostrare un volto inesatto della città risponde animato: “Feccia”, “Pezzenti”, “Gentaccia”. Chi lo contraddice viene investito da una serie di epiteti che sembrano più consoni al vocabolario dei “vandali”.

Leggete invece come viene introdotto da L’Huffington Post il blog di Tonelli romafaschifo.com:Da diversi anni è in prima linea nel segnalare sprechi, disservizi e inefficienze in città. Ora il blog “Roma fa schifo” in vista delle prossime elezioni amministrative esprime le proprie preferenze di voto”.

Quando il primo troncone della Linea C di Astaldi viene finalmente inaugurata le cose non vanno tanto bene. Il sindaco Ignazio Marino rimane bloccato in un vagone per problemi tecnici con le nuove porte. Su Romafaschifo nemmeno un accenno a questo difetto dell’opera.  A Romafaschifo piaceva molto anche la metropolitana di Napoli, tanto da dedicargli diversi post su Facebook , viene da chiedersi chi stia realizzando la metropolitana di Napoli riqualificando le stazioni di superficie. Per coincidenza la costruzione è stata affidata proprio alla Astaldi.

Ma per L’Huffington Post romafaschifo.com: “Da diversi anni è in prima linea nel segnalare sprechi, disservizi e inefficienze in città“.

Poi c’è la ciliegina sulla torta, il curioso endorsement sull’Huffington post da parte del deputato PD Michele Anzaldi, favorevole ad una poltrona nella giunta Marino per  Massimiliano Tonelli di romafaschifo.com:

Da ultimo Matteo Renzi come nel suo stile in diretta Facebook annuncia che: “Michele Anzaldi (Quello che volava assessore Massimiliano Tonelli nella giunta Marino) guiderà invece l’ufficio di comunicazione”.

Altro che:“non ha una redazione, non c’è un responsabile, non c’è un controllo sui contenuti pubblicati: Roma fa schifo è un semplice blog, un diario, non una testata giornalistica”, come si legge sulla diclamer del sito romafaschifo.com:

ROMAFASCHIFO.COM E’ L’ENNESIMO ORGANO DI PROPAGANDA RENZIANO!