La più grande delle tre campane, del peso di oltre 600 chili, è stata donata dall’ex parroco don Francesco Cracco ed è dedicata alla beata Eurosia Fabris Barban, per tutti “Mamma Rosa”, le cui reliquie sono custodite nella chiesa parrocchiale di Marola. La seconda, dedicata alla “Santa Famiglia”, è stata donata dalla famiglia Fagan nel ricordo del nonno Antonio e del papà Adone.

Antonio Fagan, imprenditore 59enne  di Torri di Quartesolo (Vicenza) si è tolto la vita nella sua azienda. Come scrive il Corriere del Veneto nell’edizione di Vicenza a pagina 10, a trovarlo con un cappio al collo sono stati gli stessi suoi dipendenti alle 7.30 del mattino all’inizio del turno di lavoro. I lavoratori hanno subito dato l’allarme ma all’arrivo dei soccorsi per l’uomo non c’era più ormai più niente da fare.