Dopo la vignetta che ritrae Matteo Renzi in una bara apparsa sul Fatto si è scatenata la polemica a partire dalla Serracchiani, che in una nota dichiara: “Quella vignetta che oggi è nella prima pagina del Fatto-Quotidiano mi fa schifo politicamente e umanamente: una bara con dentro Matteo Renzi, si poteva evitare? secondo me sì”. Così Debora Serracchiani criticando la vignetta di Riccardo Mannelli intitolata “happy end del Pd”. “Questo Paese ha bisogno di persone che guardino negli altri non dei nemici, semmai degli avversari politici”, continua la dirigente del Partito democratico.

Fin qui è propaganda di parte quella della Serracchiani, quindi non rimaniamo affatto stupiti che faccia il mestiere per cui è pagata.

Quello che invece lascia basiti è l’inaspettata “svolta elegante” di Libero Quotidiano che scrive: “Per Il Fatto-Quotidiano, il ko di Matteo Renzi alle amministrative è una morte politica. Morte sua, morte del Pd. E il giornale diretto da Marco Travaglio, che con l’ex premier non ci è mai andato troppo per il sottile, illustra il “concetto” così, in prima pagina, con ferocia assoluta“.

Ecco solo alcuni titoli del giornale “Libero Quotidiano”, dove invece rimarca la propria “eleganza” e delicatezza: